giovedì 21 marzo 2013

BISCOTTI 100% HOME MADE






Perché "100% home made"?
Perché questi semplicissimi biscotti, buoni per ogni momento della giornata, persino con il caffè del dopopranzo, sono più che fatti in casa. Ho usato i soliti ingredienti della frolla: burro, zucchero, farina e uova...ma anche l'aroma con cui ho scelto di "impreziosirne" il sapore è fatta da me.
E anche i piccoli pezzettini che si incontrano piacevolmente tra la frolla, che si sentono morbidi sotto i denti e che elargiscono freschezza e gusto...indovinate? Li ho fatti io!
Deliri di onnipotenza a parte (ma ogni tanto non ci vuole forse un po' di sana autoesaltazione? soprattutto in certi periodo? io credo di sì! :)))
E' tutto molto elementare, ma per me è stata una nuova, piacevole scoperta fare la polvere d'arancia, metterla in un barattolino e poi osservarla come fosse qualcosa di strabiliante. Ma osservarla tanto, eh!









Ricapitoliamo. Arancia biologica = spremuta+scorzette candite+polvere d'arancia. Si possono fare mille e mille cose con un'arancia, purché sia biologica, non trattata.
Il tutto è finito in questi biscotti che sono friabili e "frollosi" quanto freschissimi e delicati.

BISCOTTI ALL'ARANCIA (con scorzette d'arancia candita)

125 gr di farina 00
125 gr di farina integrale
125 gr di buon burro
75 gr di zucchero di canna
un cucchiaino di polvere d'arancia
circa 30 gr di scorzette candite e tritate grossolanamente
1 uovo felice
1 pizzico di sale

Prendere il burro, tagliarlo a cubetti e rimetterlo in frigo in un piattino per farlo raffreddare bene nuovamente.
Pesare e setacciare le due farine, il sale e la polvere d'arancia.
Riprendere il burro e, con la punta delle dita o con un coltello, mischiarlo alle farine creando delle grosse briciole. Intanto aggiungere lo zucchero e cercare di non scaldare il composto con le mani.
A questo punto, unire le scorzette d'arancia e l'uovo e compattare il tutto in una palla di frolla.
Io l'ho appiattita tra due strati di pellicola senza pvc e l'ho rimessa in frigo per un'oretta.

Trascorso questo tempo, accendere il forno a 180°C, riprendere l'impasto (che a questo punto è duro come il cemento...io mi scoraggio sempre, ma poi mi ricordo che basta prenderlo a "mattarellate" e si rimette a posto).
Stenderlo su un piano di lavoro infarinato (spessore circa mezzo cm) e ritagliare i biscotti.
Disporli su una teglia e cuocerli per circa 15 minuti (dipende davvero tutto dal forno). Quando vedrete che i bordi scuriscono un pochino e la superficie è dorata, è ora di sfornarli.
Lasciarli raffreddare un pochino e poi inscatolarli :-)

Scatole di latta, le migliori amiche dei biscotti!

E alla prossima, come ho fatto la polvere d'arancia e le scorzette...




2 commenti:

  1. che bello il tuo blog.. trasmette proprio l'amore per le cose autentiche!
    a presto!

    RispondiElimina